Professione

Società, scissione negativa legittima a tre condizioni

di Angelo Busani

È legittima, seppure a determinate condizioni, l’effettuazione di una scissione «negativa» (e cioè con assegnazione alla società beneficiaria di un patrimonio netto contabilmente negativo): è quanto sancito in una massima del Consiglio notarile di Roma, di recente pubblicata. Le condizioni Sul piano patrimoniale l’operazione si rende ammissibile al ricorrere di almeno una delle seguenti circostanze: • qualora il patrimonio assegnato, negativo dal punto di vista contabile, sia positivo se considerato a «valori correnti»; e ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?