Professione

Avvocati, parcella indebita: la sentenza non è titolo esecutivo

Francesco Machina Grifeo

La sentenza d'appello che riformando la decisione di primo grado faccia sorgere il diritto del cliente alla restituzione degli importi pagati al legale, a titolo di compenso professionale, non costituisce però titolo esecutivo se non contiene una espressa statuizione in tal senso. Per rientrare in possesso di quanto indebitamente corrisposto al professionista, l’assistito dovrà dunque attivare un «autonomo giudizio» oppure «proporre la sua domanda in sede di gravame». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 16 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?