Professione

Disciplinare magistrati: il peso degli incarichi sopraggiunti può travolgere anche la toga virtuosa

di Patrizia Maciocchi

I nuovi incarichi che si aggiungono al già pesante lavoro del magistrato civile possono avere un effetto domino e compromettere anche un’organizzazione tendenzialmente virtuosa. La Cassazione, con la sentenza 14268 , ricorda che il giudice disciplinare ha l’obbligo, prima di affermare l’illecito a carico della toga incolpata per i ritardi nel deposito delle cause, di verificare quanto gli incarichi sopraggiunti hanno contribuito a creare un effetto domino sconvolgendo la normale programmazione. La Suprema corte spezza una lancia ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?