Professione

Avvocati, scatta il risarcimento per la difesa “pregiudizievole” anche se condivisa col cliente

Francesco Machina Grifeo

La responsabilità dell'avvocato per la strategia pregiudizievole degli interessi difensivi non viene meno, e neppure è ridimensionata, dal fatto di essere stata ispirata dalla volontà del cliente. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza 20 maggio 2015 n. 10289 , respingendo il ricorso di un legale. La vicenda - La cliente aveva chiamato in giudizio l'avvocato per «negligente condotta professionale», chiedendo il risarcimento del danno, perché in una causa per mancata messa in opera e mancato collaudo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?