Professione

L'Aiga contro il codice Cnf: niente bavagli all'uso del web

di Enrico Bronzo

L'Associazione italiana giovani avvocati (Aiga) si scaglia contro il nuovo Codice deontologico forense perché limita pesantemente la presenza online dei legali. «Niente social, pubblicità vietata, possibilità di usare solo domini con proprio nome o quello del proprio studio - elenca la presidente Aiga, Nicoletta Giorgi, che in una lettera al Consiglio nazionale forense (Cnf) rincara la dose parlando di «un vero bavaglio, restrizioni anacronistiche che pongono la nostra categoria in una condizione di disparità e svantaggio. E anche il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?