Penale

La crisi di liquidità dell’imprenditore non giustifica l’omesso versamento Iva

Giampaolo Piagnerelli

L'omesso versamento Iva anche a processo iniziato se non supera l'importo di 250mila euro non assume rilevanza penale. La Cassazione con la sentenza n. 11035/18 ha riconosciuto il favor rei previsto dall'articolo 8 del Dlgs 158/2015 che ha modificato l'articolo 10 ter del Dlgs 74/2000 nel senso di attribuire rilevanza penale, elevando il precedente limite, unicamente alle condotte di omesso versamento dell'imposta per un ammontare superiore a 250mila euro per ciascun periodo d'imposta. Il principio del favor ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?