Penale

Ristorante abusivo, il sequestro preventivo resiste alla condanna

Francesco Machina Grifeo

Il ristorante abusivo realizzato dall'hotel per i propri clienti e sottoposto a sequestro preventivo non va restituito al proprietario dopo la condanna in primo grado se le esigenze cautelari non sono cessate. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza del 13 febbraio 2018 n. 6940, superando un precedente orientamento (n. 32714/2015) secondo cui invece quando il tribunale (con la sentenza di condanna) non dispone anche la confisca, il bene sequestrato va sempre restituito all'avente diritto. Il proprietario ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?