Penale

Suicidio del paziente, psichiatra a rischio omicidio colposo

Francesco Machina Grifeo

Risponde di omicidio colposo lo psichiatra che rimanda a casa, dove a distanza di qualche ora si suicida buttandosi dal balcone, il paziente psichiatrico condotto in ambulatorio da un parente a fronte dell'assunzione di una quantità eccessiva del farmaco prescritto. Una condotta definibile «auto lesiva», in relazione alla quale la Società italiana di psichiatria consiglia l'adozione quantomeno di un'Aso (accertamento sanitario obbligatorio). Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 21 settembre 2017 n. 43476, respingendo il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?