Penale

Bancarotta per distrazione, non vale il ne bis in idem se avviene con più azioni

di Patrizia Maciocchi

Non c’è violazione del ne bis in idem se le condanne per bancarotta, pur relative alla distrazione di uno stesso marchio, riguardano azioni commesse in tempi diversi dal legale rappresentante di due società fallite e si sono differenti rispetto ai patrimoni impoveriti e alle masse creditorie colpite. La Cassazione (sentenza 42834), respinge il ricorso con il quale si chiedeva l’applicazione del ne bis in idem per revocare la condanna più vicina ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?