Penale

Per l'accesso abusivo a sistema informatico contano le modalità e non il fine

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Il reato di accesso e utilizzo abusivo di un sistema informatico si configura solo se emerge la violazione delle prescrizioni di sicurezza relative all'accesso, a prescindere dalle finalità che abbiano soggettivamente motivato l'ingresso nel sistema. L'utilizzo illegittimo dei dati contenuti nel sistema da parte del soggetto abilitato all'accesso, cioè, non configura il reato di cui all'articolo 615-ter c.p.. Ad affermarlo è il Tribunale di Lecce con la sentenza 399/2017. Il caso - Protagonisti della vicenda sono due ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?