Penale

Con l’abolizione del reato salta anche il patteggiamento

di Alessandro Vitiello

Nullum crimen sine poena, nulla poena sine lege. È il principo di diritto romano penale arrivato fino ai nostri giorni e puntualmente applicato dalla Corte di cassazione nella sentenza n. 40259 depositata ieri, che annulla quella del Tribunale di Torino in applicazione della pena patteggiata dalle parti in un giudizio a carico di un cittadino senegalese accusato di detenzione e spaccio di droghe “leggere”, reato abolito, più altre fattispecie minori e consequenziali al crimine principale. Non è possibile, scrivono ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?