Penale

Confisca, tutelato il nuovo creditore

di Alessandro Galimberti

Il creditore subentrato attraverso la cartolarizzazione nei diritti su un bene confiscato alla mafia deve vedersi riconosciuta la tutela del terzo di buona fede. L’acquisto in blocco del credito, come accade nelle cartolarizzazioni (Dlgs 385/1993) rende di fatto inesigibile un controllo diligente su tutti i beni interessati dall’operazione, e pertanto se il credito è - ovviamente - di data anteriore rispetto alla procedura, il diritto del cessionario deve essere considerato salvo - quantomeno sotto la prospettiva risarcitoria prevista ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?