Penale

Affidamento «in house» con abuso

di Alessandro Galimberti

L’affidamento ad una società regionale in house della gestione di un fondo comunitario, al posto di una finanziaria controllata dall'ente, integra il reato di abuso d’ufficio. A determinare l’illiceità della condotta, in questo caso, salva la discrezionalità riconosciuta all'amministratore, è l’uso dei poteri pubblici (nel caso specifico, quelli di un assessore) per uno scopo diverso da quello per cui erano stati conferiti. La Sesta penale della Cassazione - sentenza 39348/17, depositata ieri - chiude la fase ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?