Penale

«Abuso» se l’inchiesta è rallentata

di Alessandro Galimberti

L’indebito rallentamento del corso della giustizia, con inevitabile danno alle parti civili, è idoneo a integrare il reato di abuso d’ufficio in capo al procuratore della Repubblica. Rallentamento che può consistere anche nella co-assegnazione al capo medesimo dei fascicoli affidati al sostituto procuratore titolare dell’indagine. La Sesta penale della Cassazione - sentenza 38991/17, depositata ieri - chiude la complicata vertenza dell’ufficio di Siracusa, respingendo i ricorsi del capo pro tempore e del suo aggiunto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?