Penale

Vittorio Emanuele: l’interesse collettivo prevale sull’oblio

di Patrizia Maciocchi

Sul diritto all’oblio può avere la precedenza il diritto della collettività a essere informata e aggiornata sui fatti da cui dipende la formazione delle proprie convinzioni. Anche se questo comporta un discredito per la persona titolare di quel diritto. Il principio affermato dalla Corte di cassazione (sentenza 38747) vale se questa persona è Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell’ultimo re d’Italia e a suo dire - sottolinea la Corte - erede al trono d’Italia. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?