Penale

L’accusa modificata riapre i riti speciali

di Alessandro Galimberti

Se nel corso dell’istruttoria dibattimentale il pubblico ministero modifica l’imputazione per il «fatto diverso» che ne emerge, l’imputato deve essere rimesso in termini per i riti alternativi, patteggiamento compreso. La Corte costituzionale con la sentenza 206depositata ieri chiude il cerchio sulla “risistemazione” dell’articolo 516 del codice di procedura penale, già oggetto di interventi negli anni scorsi (sentenze 265/1994; 184/2014; 333/2009; 139/2015). La questione è se, in presenza di una modifica della qualificazione dei fatti contestati, modifica resa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?