Penale

Esercizio abusivo per il commercialista che si cancella dall'albo

di Patrizia Maciocchi

Esercizio abusivo della professione di consulente del lavoro per il commercialista che si è cancellato dall’Albo. La Cassazione (sentenza 30827) respinge il ricorso del professionista che affermava di aver male interpretato, in buona fede, gli elementi materiali del reato, senza essere incorso in errore di diritto. Il ricorrente si era cancellato dall’albo dei dottori commercialisti pensando che la contestuale iscrizione all’istituto nazionale dei revisori legali fosse sufficiente per svolgere il lavoro. La Suprema corte spiega, invece ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?