Penale

Sequestro amministrativo, per il reato di sottrazione va provato il dolo

Francesco Machina Grifeo

Per il delitto di sottrazione o danneggiamento di beni sottoposti a sequestro amministrativo da parte del proprietario, oltre all'elemento oggettivo dello spostamento fisico, va anche provata la sussistenza del dolo generico, consistente nella «consapevolezza di agire in contrasto con il vincolo gravante sulla cosa». Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 23 maggio 2017 n. 25756, annullando, con rinvio, la sentenza di condanna emessa dalla Corte di appello di Milano per mancanza di accertamento proprio dell'elemento ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?