Penale

Prelievo coattivo in pronto soccorso con più vincoli

di Marisa Marraffino

Venerdì scorso la Corte di cassazione ha stabilito che le analisi del sangue effettuate al pronto soccorso al solo scopo di accertare il reato di guida in stato di ebbrezza richiedono il consenso dell’interessato (sentenza 21885/2017). Sembra l’ultimo tassello, in senso garantista, di un mosaico che si è chiarito con altre recenti pronunce non altrettanto favorevoli al guidatore. La sentenza 21885 riguarda una situazione finora poco analizzata: quelle in cui, dopo un incidente, l’interessato viene portato al pronto soccorso, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?