Penale

Per il trasferimento fraudolento di valori basta l’attribuzione fittizia ad altri

di Giuseppe Amato

Il reato di trasferimento fraudolento e possesso ingiustificato di valori (previsto dall'articolo 12-quinquies del decreto legge 8 giugno 1992 n. 306, convertito dalla legge 7 agosto 1992 n. 356) integra una fattispecie a concorso necessario caratterizzata dalla necessità del dolo specifico, che può essere commessa anche da chi non sia ancora sottoposto a misura di prevenzione e ancora prima che il relativo procedimento sia iniziato. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 17546 del 6 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?