Penale

«Punito» il cambio di legale per dilatare i tempi

di Patrizia Maciocchi

roma Nessun termine al difensore d’ufficio per studiare la causa, se l’avvicendamento degli avvocati è una scelta strategica per allungare i tempi del processo. La Corte di cassazione (sentenza 14223) bolla come abuso del processo il comportamento dei ricorrenti. Gli imputati avevano chiesto l’annullamento della condanna per bancarotta fraudolenta contestando la violazione del diritto di difesa perché all’udienza conclusiva del processo di primo grado, era stato nominato un avvocato d’ufficio - perché privi di difensore di fiducia - ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?