Penale

C’è stalking anche seguendo la vittima sui mezzi pubblici

di Selene Pascasi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

È stalking farsi trovare sul treno che la vittima usa quotidianamente per andare al lavoro, avvicinarla, guardarla insistentemente o seguirla nel percorso su altri mezzi, procurandole un'ansia tale da costringerla a cambiare abitudini di vita. Ad affermarlo, è il Tribunale di Genova, con sentenza n. 37 del 24 gennaio 2017. Finito agli arresti domiciliari in via cautelare, con l'accusa di aver commesso atti persecutori, è un genovese che, ormai da diverso tempo, aveva il “vizio” di pedinare una donna ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?