Penale

La condanna con rito abbreviato preclude a successive eccezioni

Giampaolo Piagnerelli

Il soggetto che venga condannato con rito abbreviato non può eccepire successivamente delle irregolarità legate alla mancata traduzione nella propria lingua. La Cassazione con la sentenza n. 10444/2017 ha precisato, infatti, che il convenuto è tenuto a eccepire le violazioni di legge prima del giudizio. Cosa prevede il Dlgs 32/2014 - Secondo la direttiva 2010/64/Ue cui è stata data attuazione con Dlgs 4 marzo 2014 n. 32, la mancata nomina di un interprete all'imputato che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?