Penale

Misure cautelari: se le esigenze cambiano modificabili con modalità meno gravose

di Giuseppe Amato

In tema di misure cautelari, quando le esigenze cautelari risultano attenuate ovvero la misura applicata non appare più proporzionata all'entità del fatto o alla sanzione che si ritiene possa essere irrogata, al giudice è consentito, ai sensi dell'articolo 299, comma 2, del Cpp,non solo di sostituire la misura con un'altra meno grave ovvero di disporre l'applicazione della misura applicata con modalità meno gravose (come letteralmente previsto dalla norma), ma anche di provvedere «applicando congiuntamente altra misura cautelare o interdittiva», ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?