Penale

La diffamazione scatta anche se le notizie sono diffuse su siti apparentemente riservati

di Giovanni Negri

Diffamazione aggravata per la professoressa universitaria che accusa la collega di plagio via internet. Per la Cassazione la possibilità per i social network di raggiungere una platea indeterminata di persone non viene meno neppure se, come nel caso esaminato, i siti usati dalla ricorrente erano destinati a docenti e studenti universitari e dunque secondo la tesi della difesa “chiusi”. La Cassazione, sentenza 8482 della Quinta sezione penale, depositata ieri, ha così respinto il ricorso presentato dalla difesa di una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?