Penale

Il maltrattamento dei minori rimane causa ostativa alla sospensione dell'ordine di esecuzione

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In tema di sospensione dell'ordine di esecuzione di pene detentive, la condanna per il reato previsto dall'articolo 572 comma 2 del codice penalecostituisce causa ostativa alla sospensione dell'ordine di esecuzione, nonostante l'abrogazione di detta norma operata dal Dl 93/2013, convertito nella legge 119/2013, attesa la natura mobile del rinvio contenuto nell'articolo 656 comma 9 del Cppall'articolo 572 del Cpe la continuità normativa tra l'ipotesi formalmente abrogata e l'analoga previsione di cui al combinato disposto degli articoli 572 comma 1 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?