Penale

Il singolo episodio non basta provare il reato di maltrattamenti

di Andrea A. Moramarco

Per la sussistenza del reato di maltrattamenti in famiglia, è necessaria una condotta abituale, che consista in più atti lesivi dell’integrità, libertà e decoro della vittima o in atti di disprezzo e umiliazione che offendano la sua dignità. Non basta, invece, il singolo episodio violento che trae origine da situazioni contingenti che possono verificarsi nei rapporti interpersonali di una convivenza familiare. Nella specie, si trattava di litigi tra marito e moglie, occasionalmente degenerati in violenze fisiche, non riconducibili perciò ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?