Penale

Scarsa tutela per i «corporate crimes»

di Gabrio Forti

C’è una possibile “rivoluzione copernicana” all’orizzonte per il nostro ordinamento giuridico. La direttiva 2012/29/Ue (che sostituisce una decisione quadro del 2001) introduce norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato, con l’obiettivo di ridare voce e ascolto, prima, durante e oltre il processo penale, alle ragioni e agli interessi della persona offesa da un reato, oggi relegata quasi esclusivamente al ruolo marginale di portatrice di una pretesa risarcitoria. La direttiva del 2012 costituisce ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?