Penale

Il difensore malato non ha l’obbligo di farsi sostituire

di Patrizia Maciocchi

Il difensore che non può partecipare all’udienza per ragioni di salute non ha l’obbligo di nominare un sostituto nè di indicare le ragioni per le quali non lo fa. L’impedimento per ragioni di salute, che consente di rinviare l’udienza, vale anche nel giudizio camerale. Le Sezioni unite, (sentenza 41432) chiariscono due punti sui quali la giurisprudenza si era divisa. Il primo quesito riguardava l’onere di nominare un sostituto per l’avvocato impossibilitato a partecipare all’udienza perché malato o ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?