Penale

Rumore, depenalizzazione esclusa per l'azienda che disturba di notte

di Patrizia Maciocchi

Chi fa un eccessivo rumore nello svolgere la sua attività produttiva, disturbando di notte il sonno delle persone non può invocare la depenalizzazione. In tal caso scatta anzi il concorso formale tra le due ipotesi previste dal primo e dal secondo comma dell’articolo 659 del Codice penale. Il primo comma punisce con il carcere fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 309 euro chi con schiamazzi e rumori disturba le occupazioni e il risposo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?