Penale

Per le fatture false sequestro se si prova il vantaggio illecito

di Laura Ambrosi

Per il reato di emissione di fatture false il profitto dell’illecito da individuare ai fini del sequestro finalizzazto alla confiscanon va commisurato all’imposta evasa da parte di colui che ha utilizzato tali documenti, ma all’eventuale compenso incassato per la commissione del delitto. Il risparmio di imposta, infatti, è riferibile solo all’utilizzatore con esclusione per espressa previsione normativa del concorso tra i due soggetti. Ad affermare questo interessante principio è la Corte di cassazione, terza sezione penale, con ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?