Penale

Omesso versamento di ritenute, le rate provano la conoscenza della contestazione

di Patrizia Maciocchi

Nell’omesso versamento delle ritenute previdenziali la prova dell’effettiva conoscenza della contestazione può essere desunta dalla richiesta di rateizzazione anche se non è possibile risalire all’identità di chi ha consegnato il plico e a prescindere dall’impiego di particolari formalità per la notifica. La Corte di cassazione mette considera l’effettiva conoscenza, ai fini del termine utile per provvedere al pagamento di quanto dovuto all’Inps, prevalente sulla formalità della notifica. E qui basta l’”autogol” del ricorrente che aveva ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?