Penale

Non è diffamazione affiggere manifesti in piazza contro rappresentanti pubblici locali

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Denunciare una situazione di mala amministrazione criticando le modalità di gestione degli interessi pubblici da parte di alcuni rappresentanti locali attraverso l’affissione di manifesti nella piazza principale del comune non integra il reato di diffamazione. In tal caso, prevale il diritto di critica reso legittimo dalla funzione pubblica esercitata dai soggetti criticati e dall’interesse pubblico alla conoscenza della notizia. Questo è quanto emerge dalla sentenza della Corte d’appello di Roma 3180/2016. Il caso - La curiosa vicenda ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?