Penale

La tossicodipendenza è uno stile di vita: non si può applicare la continuazione

Giampaolo Piagnerelli

Al tossicodipendente non può essere inflitta la continuazione perché la reiterazione degli illeciti è finalizzata all'unico scopo di procurarsi gli stupefacenti. Si tratta - spiega la Cassazione con la sentenza n. 31243/2016 – di un vero e proprio status o come meglio viene precisato di un vero e proprio stile di vita. La vicenda - Alla base della vicenda quattro sentenze di condanna nei confronti di tossicodipendente pronunciate dal Tribunale di Trani per condotte delittuose in ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?