Penale

Condanna solo con i testi decisivi

di Patrizia Maciocchi

Il giudice di secondo grado non può ribaltare, su appello del Pm, la sentenza di assoluzione senza procedere, anche d’ufficio, a una nuova istruzione dibattimentale sentendo i testi che hanno fatto dichiarazioni considerate decisive nel raggiungere il verdetto favorevole all’imputato. Se questo avviene la Corte di Cassazione deve annullare con rinvio la sentenza impugnata. Per le Sezioni unite (sentenza 2762 depositata ieri) la decisione di condannare in appello sulla base di un semplice riscontro cartolare senza assumere direttamente ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?