Penale

Toga omofoba e machista? Si può dire

di Parizia Maciocchi

Definire un magistrato omofobo non è diffamatorio, perché il diritto di critica dei provvedimenti giudiziari e dei comportamenti delle toghe deve essere il più ampio possibile. La Corte di cassazione (sentenza 26745depositata ieri) accoglie il ricorso di un componente del direttivo di un’associazione di cultura gay e lesbica, condannato dai giudici di merito per aver diffamato un magistrato, con l’aggravante di aver usato Internet come mezzo per pubblicizzare il suo scritto. Alla base dell’articolo considerato diffamatorio c’era ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?