Penale

Scatta la corruzione per chi di fatto gestisce la società incaricata di pubblico servizio

di Paola Rossi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Un soggetto può rientrare nella qualificazione di incaricato di pubblico servizio, anche indirettamente, sulla base delle attribuzioni di compiti che riceve dall'amministratore delegato di una società che si occupa dei rifiuti di un Comune: se di fatto gli viene affidata la gestione. Così la Corte di cassazione con la sentenza n. 26052/16, depositata ieri, ha riconosciuto il perimetro del reato di corruzione per un soggetto cui era stato affidato il compito di diretta collaborazione con la direzione generale su ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?