Penale

Il falso in bilancio resta agganciato alla «offensività»

di Daniele Piva

A distanza di un anno esatto dalla riforma del falso in bilancio, il 27 maggio scorso è stata depositata la motivazione della sentenza n. 22474 con cui le Sezioni Unite hanno risolto il contrasto giurisprudenziale, tutto interno alla Quinta Sezione penale, in ordine all’eventuale abolitio criminis del falso valutativo. Si trattava di un problema ampiamente annunciato e, per certi versi, cercato dallo stesso legislatore pur di giungere all’approvazione di un testo in grado di raggiungere la maggioranza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?