Penale

Sospensione giudizio con messa alla prova: si tiene conto solo della pena massima prevista

di Giuseppe Amato

Nell'individuazione dei reati, non ricompresi nel comma 2 dell'articolo 550 del Cpp, rispetto ai quali è applicabile l'istituto della sospensione del procedimento con messa alla prova di cui all'articolo 168-bis del Cp, occorre avere riguardo esclusivamente alla pena edittale massima prevista per la fattispecie base, prescindendo dalla contestazione delle circostanze aggravanti, ivi comprese quelle per le quali la legge stabilisce una pena di specie diversa da quella ordinaria del reato e di quelle a effetto speciale. Lo ha ribadito ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?