Penale

Reato di intercettazione di comunicazioni per chi installa uno «skimmer» allo sportello bancomat

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Installare su uno sportello Atm uno skimmer, ovvero uno strumento idoneo alla captazione dei codici segreti inseriti nelle bande magnetiche delle carte di credito o bancomat, ed utilizzare i codici così ottenuti per prelevare denaro configura il reato di «installazione di apparecchiature atte ad intercettare, impedire o interrompere comunicazioni informatiche o telematiche», previsto dall'articolo 617-quinques c.p. In tal caso si verifica una intercettazione nelle comunicazioni riservate, finalizzata al conseguimento di un indebito vantaggio. La Corte d'appello di Roma con ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?