Penale

Peculato per l'albergatore che non versa la tassa di soggiorno incassata

di Andrea Alberto Moramarco

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'albergatore che, dopo aver incassato l'imposta di soggiorno, ne omette il versamento all'ente competente commette il delitto di peculato in quanto egli opera come agente della riscossione, ossia come incaricato di pubblico servizio. E tale qualifica soggettiva determina la configurabilità del reato previsto dall'articolo 314 Cp. Lo ha affermato il Tribunale di Firenze nella sentenza 241/2016. L'omesso versamento - La vicenda ha visto come protagonista il titolare di una struttura alberghiera di un comune fiorentino il quale, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?