Penale

Omesso versamento con pena pecuniaria

di Patrizia Maciocchi

Il giudice non può negare la sostituzione della pena detentiva breve con quella pecuniaria, al legale rappresentante di una società condannato per omesso versamento delle ritenute, considerandolo non “solvente” proprio in virtù del reato commesso. Nell’esercitare il suo potere discrezionale, infatti, il giudice deve tenere conto dei criteri indicati dall’articolo 133 del codice penale relativi alle condizioni di vita individuale, familiare e sociale dell’imputato: senza alcun cenno alle sue condizioni economiche. La Corte di cassazione, con la sentenza ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?