Penale

Il writer non è punibile se ha scritto su un muro già disegnato

Graffitari e writers che disegnano su muri, viadotti, arredi urbani e mezzi di trasporto, commettono un reato che è sempre “astrattamente configurabile” e può essere considerato meno grave solo in determinate circostanze, ad esempio se sulle superfici prescelte ci hanno già messo mano altri artisti di strada. La Cassazione ha escluso che, nel caso esaminato, l’opera di un giovane writers costituisse imbrattamento. Il muro in questione era, infatti, già stato “decorato” con le bombolette spray. Per questo ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?