Penale

Sentenza penale di condanna, pubblicazione online più afflittiva della carta

Francesco Machina Grifeo

La pubblicazione su carta della sentenza di condanna è da considerarsi meno «afflittiva» di quella online in quanto, seppure a pagamento, è meno tempestiva e comunque rivolta ad una platea ridotta rispetto a quella potenzialmente illimitata del web. Per questa ragione il condannato sotto il vecchio regime normativo, che prevedeva la sola pubblicazione su carta, non può chiederne in alternativa la pubblicazione su internet. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 2 marzo 2016 n. 8394 ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?