Penale

Maltrattamenti: non servono certificazioni mediche se le dichiarazioni delle vittime sono concordanti

di Michele Viesti

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Per la sussistenza del reato di maltrattamenti sono sufficienti le dichiarazioni concordanti delle persone offese, senza necessità di certificazioni mediche che attestino gli episodi di violenza. È quanto hanno stabilito i giudici della sesta sezione penale della Cassazione, con la sentenza n. 9/2016, esaminando un caso di rigetto della richiesta di riesame avverso l'ordinanza dispositiva degli arresti domiciliari per il reato di cui all'articolo 572 del codice penale . Il fatto - A un soggetto, affetto da ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?