Penale

RIMESSIONE IN TERMINI – Cassazione n. 5492

L'interruzione dei rapporti tra difensore e assistito, residente in Francia, dovuta a una circostanza oggettiva dimostra che l'interessato non ha avuto effettiva conoscenza dell'esito del processo d'appello. L'imputato, condannato in contumacia, ha dunque il diritto ad essere rimesso nei termini e deve essere immediatamente scarcerato se non è detenuto per un'altra causa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?