Civile

Amministrative, incandidabile chi da intercettazioni ambientali risulta aver avuto contatti con la mafia

di Daniela Casciola

on è candidabile alle elezioni regionali, provinciali e comunali il soggetto - già componente del consiglio comunale - che grazie a intercettazioni ambientali risulti aver avuto una conversazione con un affiliato alla locale famiglia mafiosa. I «collegamenti inquinanti» tra amministratore e criminalità organizzata emersi sono sufficienti a decretare l'incandidabilità del soggetto in quanto elementi concreti, univoci e rilevanti che rendono tangibile la prospettiva di ingerenze illecite nelle attività dell'ente pubblico. Ha deciso così la prima sezione civile della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?