Penale

Peculato per l'ammnistrativo della Asl che si appropria di somme dovute ai medici

di Patrizia Maciocchi

Peculato e non truffa per l’assistente amministrativa della Asl che storna sul suo conto corrente somme dovute ai sanitari. La Cassazione, con la sentenza 50758 depositata ieri, respinge il ricorso dell’amministratrice che negava di avere la qualifica di pubblico ufficiale o di incaricato di pubblico servizio, necessaria a far scattare il reato di peculato, contestando anche che la documentazione contabile, da lei alterata, potesse rientrare tra gli atti pubblici. Inoltre il peculato andava escluso perché mancava ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?