Penale

La “quasi flagranza” del reato c’è anche quando l’inseguimento non inizia per una diretta percezione dei fatti

di Giuseppe Amato

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Secondo la Cassazione, sezione II, 3 luglio 2015- 4 novembre 2015 n. 44498, in tema di arresto da parte della polizia giudiziaria, lo stato di «quasi flagranza» sussiste anche nel caso in cui l'inseguimento non sia iniziato per una diretta percezione dei fatti da parte della polizia giudiziaria, bensì per le informazioni acquisite da terzi (inclusa la vittima), purchè non vi sia stata soluzione di continuità fra il fatto criminoso e la successiva reazione diretta ad arrestare il responsabile ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?