Penale

Verifiche rigorose se l’apologia di reato corre sul web

di Carlo Melzi d’Eril e Giulio Enea Vigevani

Poco più di due settimane dopo la strage di Parigi, la I sezione penale della Cassazione (si veda Il sole 24 Ore di ieri) deposita una sentenza (n. 47489 del 2015), con cui conferma gli arresti domiciliari a un indagato per apologia di terrorismo in rete. Un uomo aveva pubblicato su due siti un documento che invitava a supportare lo “stato islamico” e ad accorrere in suo aiuto. Più precisamente, stando a quanto sostenuto dal tribunale del riesame ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?